ADSL lenta: ecco cosa fare

ADSL lenta? Nessun problema perché tramite un semplice test dal valore legale potrai addirittura rescindere dal tuo contratto ADSL senza incorrere in alcuna penale.

ADSL lenta: ecco cosa fare

Su Internet esistono numerosi test che consentono di verificare la velocità di una connessione ADSL ma solamente tramite il test offerto dall’AGCOM potrai per davvero porre rimedio alla tua connessione lenta. Se, infatti, dopo aver presentato il reclamo contenente i risultati del test il tuo operatore continuerà a non mantenere le promesse fatte, avrai allora automaticamente il diritto di rescindere in modo gratuito dal contratto ADSL che avevi precedentemente stipulato.
Prima però di poter effettuare il test devi innanzitutto entrare nella tua area privata utilizzando le tue credenziali dello SPID (se non hai ancora fatto lo SPID puoi avere maggiori informazioni su come attivarlo leggendo questo articolo).
Una volta entrato nella tua area privata potrai procedere a fare un test di velocità della tua connessione ad Internet tramite lo strumento gratuito chiamato Speedtest online. Se dopo aver ripetuto questo test per almeno due volte di seguito otterrai sempre lo stesso risultato potrai allora procedere ad installare Nemesys, ovvero proprio il programma che ti permetterà di ottenere un file PDF dal valore legale contenente tutti i risultati della tua connessione. Sappi, tuttavia, che per portare a termine questo test con Nemesys dovrai lasciare il computer – e il collegamento ad Internet – aperto per 24 ore consecutive, senza peraltro utilizzare la connessione per navigare e/o scaricare qualcosa, altrimenti correrai il rischio di far ripartire il test dall’inizio. In caso di necessità potrai comunque mettere Nemesys momentaneamente in pausa.
Detto questo, dovrai quindi nuovamente recarti nella tua area privata e questa volta dovrai scaricare la versione di Nemesys più adeguata al tuo sistema operativo. In questo caso, al termine dell’installazione del programma dovrai poi inserire il tuo codice fiscale oltre al codice Nemesys della linea di cui vuoi misurarne la qualità (i codici Nemesys sono visualizzabili nella tua area privata cliccando sul pulsante Scegli utenza situato in alto a destra).
Se a questo punto i risultati ottenuti con Nemesys risulteranno peggiori rispetto a quelli indicati dal tuo attuale operatore, entro 30 giorni a partire dalla data di emissione del certificato potrai presentare il reclamo al tuo ISP chiedendo il ripristino degli standard di qualità contrattuali. Se però trascorsi 30 giorni dalla ricezione del reclamo corredato dal file PDF ufficiale il tuo operatore non ripristinerà i livelli di qualità garantiti dal servizio avrai allora automaticamente il diritto di recedere senza penali dal contratto relativo al servizio di accesso ad Internet (per avere maggiori informazioni al riguardo ti consiglio di dare un’occhiata a questa pagina).

Arrivati dunque a questo punto dovresti aver finalmente capito come porre rimedio, una volta per tutte, alla tua ADSL lenta.

P.S.: la procedura descritta in questo articolo è valida anche nel caso in cui si utilizzasse una qualsiasi connessione ad Internet basata sulla fibra ottica.