Che differenza c’è tra password e PIN?

Che differenza c'è tra password e PIN Hai sentito parlare di password e/o di PIN ma non sai quale differenza c’è fra i due termini? Eccoti allora spiegato che differenza c’è tra password e PIN.

Che differenza c’è tra password e PIN?

Che cos’è la password?

In informatica, la password (si pronuncia pàssuord), detta a volte anche parola d’accesso, parola d’ordine o chiave d’accesso, non rappresenta altro che una sequenza di caratteri alfanumerici che viene usata o per accedere in modo esclusivo ad una determinata risorsa informatica (come, ad esempio, ad un computer, ad un’email, ad una rete, ad un programma o ad uno sportello automatico), o per crittografare qualcosa, proteggendo ad esempio un file o una cartella.
Una password viene solitamente associata ad uno specifico username in modo tale da poter essere riconosciuti da parte del sistema al quale si vorrebbe accedere. In altri termini, l’username e la password formano assieme le cosiddette credenziali di accesso, ossia una delle forme più comuni di autenticazione nel mondo informatico che viene impiegata, soprattutto, nella procedura di login. Affinché possa svolgere il compito per il quale è stata creata, la password dovrebbe rimanere sempre nascosta ed esser scelta con determinate caratteristiche, evitando perciò l’utilizzo di parole di senso compiuto.

Che cos’è il PIN?

Il codice PIN (dall’acronimo inglese di personal identification number, ossia numero di identificazione personale) è una password numerica o alfanumerica, formata da almeno quattro caratteri, che viene usata nel processo di identificazione di un utente che vuole accedere ad un servizio o ad un sistema. In altre parole, il codice PIN è una sequenza di caratteri numerici o alfanumerici che viene usata per verificare che una persona sia effettivamente autorizzata a compiere una determinata operazione mediante l’utilizzo di un certo dispositivo.
Gli esempi più classici dove si fa uso del codice PIN sono lo sblocco della SIM, il prelievo di denaro contante dagli ATM, il pagamento di beni e/o servizi tramite i terminali POS abilitati, l’accesso ad un dispositivo elettronico come un computer, uno smartphone o un tablet, ma anche lo sblocco di funzioni amministrative riguardo determinati apparecchi elettronici sia domestici che industriali.

È meglio usare la password o il PIN?

Diciamo che dipende dai casi. In genere i codici PIN sono più facili da ricordare e più veloci da digitare, per cui offrono una protezione già più che sufficiente per sbloccare, ad esempio, uno smartphone o un canale televisivo. Tuttavia le password sono molto più sicure, e perciò vengono utilizzate dove c’è bisogno di una protezione maggiore, quindi specialmente su Internet. Ad ogni modo, sia le password che i codici PIN possono essere scelti o meno da parte dell’utente e, quando previsto, possono anche essere del tipo OTP, ossia usa e getta. Arrivati comunque a questo punto dovresti aver finalmente capito che differenza c’è tra password e PIN.