Cube i10, il tablet dual boot con Android e Windows

Cube i10, il tablet dual boot con Android e Windows Dopo aver prodotto numerosi tablet basati sui processori Intel Core M, la Cube, marchio leader nel settore dei tablet cinesi, ha recentemente rilasciato il tablet più conveniente di sempre: il Cube i10.

Indice

Caratteristiche tecniche

Alimentato da un processore quad core Intel Atom Bay Trail Z3735F e coadiuvato da 2 GB di memoria RAM, il Cube i10 potrebbe solo sembrare un altro tablet Windows entry level in grado, cioè, di eseguire solamente compiti non particolarmente impegnativi, come ad esempio guardare qualche video, ascoltare della musica, navigare su Internet, o magari utilizzare qualche semplice applicazione desktop. Tuttavia, la diagonale dello schermo da 10,6″, unita ad un prezzo estremamente competitivo, rende questo tablet dual boot adatto ad un utilizzo di qualsiasi tipo.

Specifiche:

  • CPU: Intel Atom Z3735F, ovvero un processore quad core a 64 bit con una frequenza compresa tra gli 1,33 e gli 1,83 GHz;
  • memoria RAM: 2 GB;
  • scheda video: Intel HD Graphics Gen 7;
  • spazio di archiviazione: 32 GB;
  • funzionalità: Wi-Fi 802.11b/g/n, Bluetooth 4.0 e USB OTG;
  • fotocamera: posteriore da 2 MP, anteriore da 0,3 MP di tipo VGA;
  • batteria: da 6.600 mAh;
  • peso e dimensioni: 0,58 kg, 28,1 × 17,6 × 0,9 cm;
  • sistema operativo: Android 4.4.4 e Windows 8.1 with Bing;
  • schermo: IPS capacitivo da 10,6″ con 10 punti multitouch e una risoluzione pari a 1.366 × 768 pixel in formato 16:9;
  • porte di espansione: uno slot per le microSD, una porta USB 2.0, una porta Micro-USB, una porta Mini HDMI, un connettore jack da 3,5 mm, per poter collegare le cuffie o gli auricolari, e un connettore jack da 2,5 mm, per poter fornire l’alimentazione.

Aspetto e materiali

173937631201506232212061000349876103_021

Misurando 28,1 × 17,6 × 0,9 cm e pesando 0,58 kg, il Cube i10 non è di certo il tablet più sottile e/o leggero presente in commercio. Tutto sommato, però, considerando che si tratta di un tablet dual boot con uno schermo da 10,6″, risulta comunque essere un prodotto abbastanza compatto.

173937631201506232212061000349876103_022

La parte frontale del Cube i10 è dominata dallo schermo IPS da 10,6″ sopra al quale trova posto la fotocamera frontale da 0,3 MP mentre, inferiormente, è collocato invece il tipico tasto a sfioramento dei sistemi operativi Windows.

173937631201506232212061000349876103_023

Gli unici due pulsanti fisici, ovvero accensione/blocco/spegnimento e bilanciere del volume, sono ospitati sulla parte superiore del tablet.

173937631201506232212061000349876103_025

Tutte le porte, infine, sono collocate sul lato sinistro del tablet, incluso lo slot per le microSD coperto da un piccolo sportello di plastica semi-rimovibile.

173937631201506232212061000349876103_029

La maggior parte dei tablet economici utilizza di solito un telaio di plastica sul retro, risultando perciò sgradevole sia all’aspetto che al tocco. Sul lato posteriore del Cube i10 viene utilizzato invece un pregiato telaio metallico in lega di alluminio, caratteristica di solito riservata unicamente ai tablet più costosi. Rimanendo sempre sul lato posteriore, è possibile trovare la fotocamera da 2 MP assieme ai due piccoli altoparlanti stereo, oltre al logo ufficiale della Cube, a qualche altro marchio, e ad alcune semplici informazioni.

173937631201506232212061000349876103_013

Sul lato inferiore del tablet trova posto, infine, il connettore magnetico che consente di attaccare saldamente il tablet all’apposita tastiera con custodia integrata, venduta però a parte.
Nel complesso, la qualità dei materiali, superiore alla media dei prodotti dotati più o meno dello stesso prezzo, risulta quindi più che buona.

Display e audio

173937631201506232212061000349876103_017

Grazie al pannello ti tipo IPS, che permette angoli di visuale, colori, contrasto e luminosità dello schermo più che buoni, e ad una risoluzione di 1.366 × 768 pixel, il display da 10,6″ del Cube i10 riesce ad offrire una densità di pixel pari a 148 PPI, il che, confrontata agli standard odierni, potrebbe far storcere il naso a qualcuno. Questa scelta, tuttavia, risulta più che azzeccata in quanto consente di non influenzare troppo le già non esaltanti prestazioni, tutto sommato, però, soddisfacenti, della scheda video Intel HD Graphics.

173937631201506232212061000349876103_000

Per quanto riguarda invece l’audio, proprio come avviene per la maggior parte dei tablet della Cube, anche gli altoparlanti del Cube i10 riescono a riprodurre un suono abbastanza nitido, relativamente forte, che consente di ascoltare senza particolari difficoltà tutto ciò che viene riprodotto attraverso il tablet.

Sistema e applicazioni

173937631201506232212061000349876103_018

Come già detto, il Cube i10 impiega due sistemi operativi diversi: Android 4.4.4 e Windows 8.1 with Bing (assieme alla licenza di Windows viene anche gratuitamente offerta per un anno la licenza di Office 365). Proprio come avviene per il Cube i6, anche il Cube i10 non permette di scegliere quale sistema operativo far partire all’avvio del tablet ma, semplicemente, avvia l’ultimo sistema operativo utilizzato. Per cambiare sistema operativo, viene perciò utilizzata un’apposita icona, facilmente raggiungibile dall’interfaccia del sistema stesso, che in circa meno di mezzo minuto consentirà di far passare da un sistema operativo all’altro riavviando, però, il tablet.

Spazio di archiviazione

173937631201506232212061000349876103_010

I 32 GB di memoria eMMC disponibili vengono divisi in due distinte partizioni: una da 24 GB per Windows e l’altra, da 8 GB, per Android. A conti fatti, però, questo spazio si riduce ulteriormente a circa 18 GB per il sistema operativo Windows e a circa 3 GB per il sistema operativo Android. Di conseguenza, l’uso di una microSD, sebbene non strettamente obbligatorio, è da considerarsi più che consigliato.
Una cosa che comunque risulta abbastanza fastidiosa è che, purtroppo, per una questione di sicurezza, non è possibile scambiare immagini, musica, documenti e quant’altro tra i due diversi sistemi operativi. Pertanto, se si vorrà scambiare un file tra un sistema operativo e l’altro, sarà possibile farlo soltanto manualmente.

Prestazioni

Grazie al processore Intel Atom Z3735F, ai 2 GB di memoria RAM, alla scheda video Intel HD Graphics, e ai 32 GB di memoria eMMC, il Cube i10 risulta avere delle prestazioni paragonabili a quelle offerte da altri modelli che utilizzano la medesima famiglia di processori:

173937631201506232212061000349876103_006

Lasciando però da parte i benchmark, sotto ambiente Android, il Cube i10 dimostra di non avere alcun tipo di problema, neanche con quelle applicazioni e quei giochi che risultano mediamente più impegnativi. Sotto ambiente Windows, invece, le app installate tramite lo store ufficiale della Microsoft girano senza alcuna difficoltà mentre con le applicazioni desktop particolarmente impegnative, proprio come avviene per tutti i tablet Windows basati sulla piattaforma Bay Trail, anche il Cube i10 presenta qualche rallentamento di troppo. Microsoft Office, al contrario, gira più che egregiamente. Un problema piuttosto fastidioso di questo tablet riguarda comunque il calore prodotto. La parte posteriore del Cube i10, infatti, si riscalda fin troppo facilmente, soprattutto in ambiente Windows con le applicazioni desktop particolarmente laboriose.
In poche parole, quindi, il Cube i10 offre delle buone prestazioni che però non possono essere di certo paragonate a quelle offerte da altri tablet ben più costosi.

Durata della batteria

173937631201506240012092238680071103_000

La Cube dichiara che la batteria da 6.600 mAh dell’i10 è in grado di offrire sino a 5 ore di riproduzione video con una carica completa. In effetti, guardando ripetutamente un video in Full HD 1080p con la luminosità dello schermo impostata al 30%, sufficiente per un uso interno, e con un volume al 50% della capacità, il Cube i10 riesce a superare il traguardo delle 5 ore arrivando a spegnersi dopo 5 ore e 37 minuti. In commercio, tuttavia, come si intuisce dal grafico, è possibile trovare dei tablet che riescono ad offrire un’autonomia decisamente ben più elevata.

Video dimostrativo

Prima di concludere questo articolo, arrivati a questo punto, eccoti dunque un breve video del Cube i10 creato dalla GearBest che illustra alcune peculiari funzionalità riguardanti questo interessante tablet:

Conclusioni

Il Cube i10, unendo le caratteristiche offerte da Windows 8.1 con la semplicità tipica di Android, si dimostra essere in grado di sostituire facilmente sia un comune tablet che un più classico computer portatile dedicato alle quotidiane attività di intrattenimento e di ufficio, magari anche mediante l’apposita tastiera, venduta comunque separatamente. Il tutto ad un prezzo che su GearBest.com, spese di spedizione incluse, si aggira mediamente sui 140/150 euro. A questo bisogna però aggiungere la non proprio elevata durata della batteria, il calore prodotto durante il normale utilizzo del tablet, e qualche piccola difficoltà iniziale dovuta alla lingua impiegata, soprattutto se, prima di acquistare il tablet, non si specifica quella desiderata.

Lascia un commento

uno × uno =