Da cosa dipendono le prestazioni di un computer?

Da cosa dipendono le prestazioni di un computer? Se per caso stai cercando di acquistare un nuovo PC, ma non sai però da cosa dipendono le prestazioni di un computer, allora sappi che sei capitato nel posto giusto. In questo semplice articolo cercherò infatti di spiegarti brevemente tutto ciò che devi sapere affinché tu possa scegliere il PC più adatto alle tue esigenze.

Da che cosa dipendono le prestazioni di un computer?

Le prestazioni di un computer dipendono da numerosi fattori ma sostanzialmente si può dire che dipendono, per lo più, dalla velocità del processore, dalla velocità, nonché dalla quantità, di memoria RAM installata, e non di meno dalla tipologia di disco fisso impiegato. Cercherò, pertanto, di spiegarti meglio il significato di ciascuno di questi concetti cosicché, una volta scelto il tuo prossimo PC, saprai già quali sono gli aspetti da considerare maggiormente.

Il processore

Il primo elemento che influenza le prestazioni di un computer e, in generale, di un qualsiasi altro dispositivo elettronico, come ad esempio di uno smartphone o di un tablet, è la velocità del processore.

CPU Intel o AMD quale processore comprare

Una vecchia CPU AMD Phenom II.

Questa velocità viene normalmente calcolata mediante uno speciale orologio, di cui sono dotati tutti i processori esistenti in commercio, chiamato semplicemente clock (si pronuncia cloc). La frequenza con la quale funziona questo clock si misura in Hz (si pronuncia èrz) ed, in pratica, indica quante operazioni al secondo, come ad esempio somme, moltiplicazioni, divisioni, e via dicendo, è in grado di fare il processore in questione. Ad esempio, un processore da 10 Hz è in grado di fare 10 operazioni al secondo, tipo 5 moltiplicazioni e 5 divisioni. Oggigiorno, però, i processori esistenti funzionano quasi tutti nell’ordine dei GHz (si pronuncia gigaèrz) cioè nell’ordine dei miliardi di Hz. Attualmente, infatti, non è raro trovare sul mercato processori da 3 o più GHz. In poche parole, quando compri un computer, assicurati che il processore abbia la frequenza più elevata possibile perché maggiore sarà questa frequenza, maggiore sarà il numero di operazioni che il processore sarà in grado di fare e, di conseguenza, migliori saranno le prestazioni dell’intero computer, ricordando però che il numero di core del processore ha pure la sua importanza. Se casomai volessi avere maggiori dettagli sui vari modelli di processori disponibili in commercio, ti consiglio comunque di leggerti questo apposito articolo.

La memoria RAM

Oltre che dal processore, le prestazioni di un computer dipendono anche dalla velocità, nonché dalla quantità, di memoria RAM installata nel PC. In questo caso, però, sebbene esistano memorie che superino il GHz, la velocità della memoria RAM viene in genere misurata nell’ordine dei MHz (si pronuncia megaèrz) cioè nell’ordine dei milioni di Hz. Va comunque detto che, oltre alla velocità e alla quantità, ci sarebbe da considerare pure il tipo di memoria RAM, che al giorno d’oggi è per lo più DDR3 o ancora meglio DDR4.

Come e quale memoria RAM scegliere

Varie tipologie di memoria RAM esistenti.

Per avere le migliori prestazioni possibili è preferibile dunque scegliere un computer dotato di molta memoria RAM (attualmente 8 o 16 GB dovrebbero andare più che bene) che sia, al contempo, il più veloce possibile. Quindi, ad esempio, almeno 1.600 MHz per una memoria RAM di tipo DDR3 o almeno 2.133 MHz per una memoria RAM di tipo DDR4. Se casomai volessi avere maggiori informazioni sulle varie tipologie di memoria RAM esistenti, ti consiglio comunque di leggerti questo apposito articolo.

Il disco fisso

L’ultimo fattore, ma non per importanza, da tenere in considerazione per valutare le prestazioni di un qualsiasi PC è la tipologia del cosiddetto disco fisso. Al giorno d’oggi, infatti, in commercio è possibile trovare dei particolari dischi fissi privi di parti meccaniche con il conseguente vantaggio di poter essere molto più veloci, molto più silenziosi e, per di più, molto più parchi nei consumi rispetto ai classici hard disk. Questi particolari dischi fissi prendono il nome di unità a stato solido, ovvero di SSD, dall’acronimo inglese di solid-state drive, e in pratica non sono altro che una speciale tipologia di hard disk molto simile alle comuni unità flash USB, chiamate solitamente chiavette USB o a volte anche pen drive:

Confronto tra un hard disk e un SSD

Confronto tra un comune disco fisso (a sinistra) e un’unità a stato solido (a destra).

Come si può facilmente vedere dall’immagine di sopra, il disco fisso presenta molte più componenti, meccaniche e non, rispetto alle sole celle di memoria di cui è dotato un classico SSD. Questo, in poche parole, permette di ottenere delle prestazioni decisamente migliori rispetto a quelle offerte da un qualsiasi hard disk (per avere un’idea sulla differenza di prestazioni che c’è tra un computer dotato di un SSD ed un altro dotato di un comune hard disk basta guardare ad esempio questo video). Di conseguenza, per avere un computer dotato di ottime prestazioni assicurati che su di esso ci sia montato un SSD e non un classico hard disk meccanico. Se casomai volessi avere maggiori informazioni riguardo le unità a stato solido, ti consiglio comunque di leggerti questo apposito articolo.

Conclusioni

Oltre alla velocità del processore, alla velocità e alla quantità di memoria RAM, nonché alla tipologia di disco fisso impiegato, per avere le migliori prestazioni possibili, dovresti anche considerare l’acquisto di un computer dotato di una scheda video con una quantità di memoria video dedicata, e non condivisapari ad almeno 2 o 4 GB, possibilmente di tipo GDDR5 o, ancora meglio, HBM. Anche in questo caso, per avere maggiori informazioni su come scegliere una scheda video per PC, potresti comunque consultare questo apposito articolo.
Arrivati dunque a questo punto dovresti aver finalmente capito da cosa dipendono le prestazioni di un computer.