Gestire reti WiFi su Windows

Gestire reti WiFi su Windows Se per caso hai dei problemi con la tua connessione wireless e non sai come risolverli, ti basterà allora utilizzare un semplice programma gratuito e in men che non si dica saprai come gestire reti WiFi attraverso un qualunque sistema operativo Windows.

Come gestire reti WiFi attraverso Windows?

Per gestire reti WiFi attraverso un sistema operativo Windows, ti basterà scaricare un semplice programma gratuito, chiamato inSSIDer, compatibile con Windows Vista, Windows 7, Windows 8.1 e Windows 10, sia con le versioni a 32 bit che anche con quelle a 64 bit.
Una volta dunque installato inSSIDer sul tuo PC, avviando il programma in questione, si aprirà automaticamente la seguente schermata:

Come gestire reti WiFi. Schermata Learn.

Cliccando adesso sulla voce Networks, si aprirà invece quest’altra schermata:

Come gestire reti WiFi. Schermata Networks.

A questo punto, mediante la schermata Networks, inSSIDer ti permetterà di sapere:

  • quali sono le connessioni wireless presenti nelle tue immediate vicinanze;
  • qual è l’indirizzo MAC del tuo modem router;
  • qual è il nome, ovvero l’SSID, della tua rete Wi-Fi;
  • qual è il canale sul quale viene trasmesso il segnale wireless;
  • qual è l’intensità del segnale Wi-Fi, espressa in decibel e chiamata anche RSSI;
  • qual è il protocollo di sicurezza e il tipo di segnale wireless utilizzati;
  • qual è il tipo, la velocità, e, inoltre, il nome del produttore della tua scheda di rete wireless.

Una volta selezionata la rete wireless di tuo interesse, potrai anche sapere come varia l’intensità del segnale nel tempo, mentre nel grafico o nei grafici sottostanti, potrai persino vedere qual è la banda a 2,4 GHz e/o a 5 GHz che viene utilizzata da quel particolare modem router per trasmettere il segnale Wi-Fi IEEE 802.11 a/b/g/n/ac/ad.
Tramite questi grafici, inSSIDer ti permetterà quindi di capire quali sono le reti Wi-Fi presenti nei tuoi dintorni e, di conseguenza, potrai sapere dove ti conviene collocare il tuo modem router – controllando semplicemente l’intensità del segnale –, qual è il canale wireless dove ci sono meno interferenze – le quali molto spesso sono la causa di un segnale wireless instabile o poco potente –, quali sono i fattori che disturbano il tuo segnale wireless, ed altre interessanti cose di questo tipo. Arrivati dunque a questo punto dovresti aver finalmente capito come gestire reti WiFi attraverso un qualunque sistema operativo Windows.

P.S.: se per caso volessi migliorare la ricezione del segnale WiFi, ti consiglio vivamente di dare un’occhiata anche a questo articolo.