Bisogna togliere la batteria dal portatile quando l’alimentatore è attaccato?

Bisogna togliere la batteria dal portatile quando l'alimentatore è attaccato? Quante volte ti sarai chiesto se bisogna togliere la batteria dal portatile e non hai mai avuto una risposta chiara e concisa? C’è chi dice che bisogna togliere la batteria dal portatile quando l’alimentatore è attaccato, c’è chi dice invece che lasciarla attaccata al computer non crea alcun problema. Ma quindi qual è la risposta corretta a questa famosa domanda?

Bisogna togliere la batteria dal portatile quando l’alimentatore è attaccato?

Diciamo, innanzitutto, che non esiste una risposta precisa a questa popolare domanda, ma più che altro che la risposta migliore potrebbe essere unicamente: dipende dalla situazione. Avere una batteria completamente carica e il computer portatile attaccato alla presa di corrente non è dannoso. Questo poiché come il livello di carica raggiunge il 100%, la batteria del portatile smette di caricarsi e la corrente viene passata direttamente al sistema di alimentazione del portatile. Tenere la batteria nel portatile quando l’alimentatore è attaccato alla presa di corrente, può tuttavia essere un problema serio solamente in quei casi quando c’è un eccessivo calore provocato dalle componenti hardware presenti all’interno del computer stesso, oltre che magari dalla temperatura elevata dell’ambiente nel quale si trova il computer portatile proprio in quel momento.

Al di là di questo, bisogna però anche aggiungere che le batterie agli ioni di litio, spesso indicate come Li-Ion, di cui sono dotati praticamente tutti i portatili più moderni, non soffrono del cosiddetto effetto memoria, quindi scaricare e caricare completamente la batteria del portatile è inutile e potrebbe essere persino dannoso (per maggiori informazioni sul prolungamento della vita di una batteria agli ioni di litio ti consiglio comunque di consultare questa breve guida). Quindi le moderne batterie agli ioni di litio, sia per computer portatili che per cellulari, smartphone o tablet, possono essere caricate indipendentemente dalla loro percentuale di carica residua, dato che questo non comporta alcun effetto negativo sulle prestazioni della batteria stessa.

Dunque, per sapere se bisogna togliere la batteria dal portatile quando l’alimentatore è attaccato alla presa di corrente, occorre quindi appurare se si usa il computer normalmente, e la temperatura del portatile non diventa troppo elevata, cioè se processore e disco fisso non superano i 50 °C, allora la batteria può anche rimanere nel computer portatile. Al contrario, se si usa il computer portatile in maniera intensiva, ad esempio utilizzando videogiochi o programmi particolarmente impegnativi, e le componenti interne del notebook superano i 60 °C, allora la batteria dovrebbe essere invece rimossa dal portatile, proprio per prevenire eventuali danni causati dall’eccessivo calore prodotto dalle componenti hardware interne del computer.

Se comunque la batteria viene tolta dal portatile e non viene usata per un lungo periodo di tempo, cioè per diverse settimane o addirittura per diversi mesi, ti ricordo tuttavia che andrebbe prima caricata intorno al 40% e poi conservata in un luogo il più fresco e asciutto possibile (volendo anche nel frigorifero, basta che la temperatura al suo interno sia compresa tra 0 e 10 °C, e che non ci sia troppa umidità). Questo poiché altrimenti, col passare del tempo, la batteria potrebbe anche rischiare di danneggiarsi irreparabilmente.