Come scegliere un Wi-Fi range extender

Come scegliere un Wi-Fi range extender? Purtroppo, non sempre è possibile posizionare il modem router in maniera ottimale. Tuttavia, per migliorare la copertura del segnale wireless, non è necessario acquistare per forza un nuovo modem router. In commercio, infatti, esistono dei particolari dispositivi, chiamati Wi-Fi range extender, Wi-Fi extender o Wi-Fi repeater, che, se collocati in un ambiente dove è già presente una rete senza fili, sono in grado di replicare il segnale wireless in maniera tale da poter offrire la copertura anche negli angoli della casa o dell’ufficio più remoti da raggiungere. Eccoti, allora, un apposito articolo nel quale andrò a spiegarti come scegliere un Wi-Fi range extender.

Come scegliere un Wi-Fi range extender?

Prima di tutto bisogna dire che quando stai per acquistare un Wi-Fi range extender non è necessario comprare per forza un dispositivo della stessa marca del tuo modem router, ma se lo farai sarà senza ombra di dubbio meglio. Detto questo, ecco quindi quali sono le caratteristiche principali sulle quali soffermarsi maggiormente per scegliere il range extender più adatto alle tue esigenze:

  • cerca di comprare un dispositivo dotato della maggior velocità in Mbps possibile, anche se, purtroppo, la velocità dichiarata non corrisponderà mai a quella effettiva;
  • controlla la presenza del tasto WPS, il quale ti consentirà di aggiungere nuovi apparati alla rete wireless in modo semplice e rapido senza dover quindi immettere alcuna informazione supplementare, tipo il nome della rete, cioè il SSID, la password del Wi-Fi e il tipo di cifratura utilizzata. Ovviamente, per poter funzionare in maniera corretta, anche il tuo modem router dovrà supportare la tecnologia WPS;
  • informati sui protocolli wireless supportati, dei quali l’ultimo disponibile in commercio è l’IEEE 802.11ad;
  • controlla che ci sia un indicatore della potenza del segnale, cosicché si possa posizionare al meglio il ripetitore di segnale;
  • accertati che supporti il dual band simultaneo, cioè sia la banda a 2,4 GHz che contemporaneamente anche quella a 5 GHz. In questo modo potrai scegliere quale delle due bande utilizzare per collegarti al tuo modem router, anch’esso possibilmente dual band ma non necessariamente, e, almeno in teoria, migliorare di conseguenza la ricezione del segnale wireless da parte dei vari dispositivi collegati al tuo modem router;
  • se ti interessa, controlla inoltre la presenza del tasto On/Off, in maniera tale da poter aprire e spegnere il ripetitore di segnale senza la necessità di rimuoverlo ogni volta dalla presa di corrente, controlla che ci sia almeno una porta Gigabit Ethernet, per poter collegare tramite cavo LAN eventuali altri dispositivi privi di connettività Wi-Fi, come ad esempio smart TV, decoder o console, e tieni presente che esistono anche dei Wi-Fi range extender che permettono di riutilizzare la presa di corrente impiegata per alimentare il ripetitore stesso, mentre altri ancora integrano pure una porta USB e/o consentono di lavorare come access point, cioè come se fossero altri veri e propri modem router.

Oltre a tener conto di queste caratteristiche, nello scegliere un ripetitore piuttosto che un altro, dovresti anche tenere presente che i Wi-Fi range extender dotati di un’unica interfaccia radio, solitamente quella a 2,4 GHz, sono costretti a dividere la banda a disposizione distribuendola poi su due fronti, ovvero dal ripetitore di segnale al modem router e contemporaneamente dal ripetitore di segnale ai vari dispositivi a quest’ultimo collegati. Questo, in poche parole, si traduce in un dimezzamento della velocità massima teorica a disposizione del canale radio utilizzato e, di conseguenza, della potenza effettiva del segnale wireless. Per ridurre al minimo questi inconvenienti, i range extender più moderni utilizzano tuttavia alcuni particolari accorgimenti. Pertanto, se non vuoi correre il rischio di fare un acquisto errato, informati preventivamente anche su quest’ultimo aspetto.
Infine, per tutti quei casi in cui non è possibile collegarsi ad Internet con i metodi, per così dire, tradizionali, devi sapere che in aggiunta ai Wi-Fi range extender è possibile comprare anche degli adattatori powerline e/o dei dispositivi ibridi, cioè dei particolari dispositivi che integrano sia le funzionalità dei Wi-Fi range extender che anche quelle dei powerline. Per quanto riguarda i produttori che vendono sia Wi-Fi range extender che adattatori powerline e/o dispositivi ibridi, quelli più ampiamente conosciuti sono ASUS, AVM (cioè FRITZ!), devolo, D-Link, Linksys, Netgear, Sitecom, TP-LINK e ZyXEL, con prezzi che possono variare da poche decine di euro per i modelli più economici fino a superare anche le centinaia di euro per i modelli dotati delle prestazioni migliori.

Quale Wi-Fi range extender comprare?

Arrivati dunque a questo punto dovresti aver finalmente capito come scegliere un Wi-Fi range extender. Se tuttavia dovessi essere ancora indeciso su quale modello acquistare, eccoti allora una lista dei prodotti presenti in commercio che personalmente ritengo i più interessanti:

Caricamento in corso...

Caricamento in corso...

Caricamento in corso...

Caricamento in corso...

Caricamento in corso...

Caricamento in corso...

Caricamento in corso...

Caricamento in corso...

Caricamento in corso...

Caricamento in corso...

Lascia un commento

quattordici + tredici =