Che differenza c’è tra eliminare e cancellare un file?

Che differenza c'è tra eliminare e cancellare un file Devi scegliere tra eliminare un file o cancellarlo ma non sai quale differenza c’è tra le due operazioni? Eccoti allora spiegato che differenza c’è tra eliminare e cancellare un file.

Che differenza c’è tra eliminare e cancellare un file?

Cosa significa eliminare un file?

Oggigiorno, in informatica, la parola eliminare o delete (si pronuncia delìt) è davvero molto utilizzata in praticamente qualsiasi ambito. Che ci si trovi a casa, in giro o sul posto di lavoro, non di rado capita infatti che, per un motivo o per un altro, si voglia o si debba eliminare una foto, una canzone, un video, una cartella, o un qualsiasi altro file in generale. Nonostante eliminare un file sia sinonimo di liberarsi di quel file, in realtà, però, non è affatto così.
Quando si elimina qualcosa dal computer, dallo smartphone, dal tablet, dalla macchina fotografica, dal lettore MP3, o da un qualsiasi altro dispositivo elettronico, quello che in effetti si fa non è togliere quel file dal dispositivo in questione ma, piuttosto, semplicemente nasconderlo. I dati, o meglio, le informazioni che costituiscono quel particolare file sono infatti ancora lì da qualche parte sul dispositivo stesso. Questo comporta che recuperare un file eliminato, a prescindere se uno voglia recuperarlo perché è stato eliminato per errore o se, magari, perché è stato eliminato intenzionalmente, è un’operazione piuttosto semplice che grazie anche alla disponibilità di appositi software gratuiti può essere portata a termine da tutti, soprattutto in quei casi quando il file è stato eliminato recentemente.
In poche parole, quando elimini un file da un determinato dispositivo non lo elimini per davvero ma lo rendi soltanto difficile da trovare. Dunque, se vuoi veramente disfarti di un particolare file, la cosa migliore da fare è cancellarlo.

Cosa significa cancellare un file?

Cancellare o erase (si pronuncia irèis) è probabilmente l’operazione che uno desidera fare per davvero quando ci si vuole sbarazzare di un determinato file. Cancellare qualcosa, almeno nel mondo della tecnologia, implica infatti che quel qualcosa venga fatto sparire per sempre. In altre parole, quando cancelli un file, rendi automaticamente impossibile recuperarlo.
In informatica, se uno desidera cancellare un file, esistono sostanzialmente tre metodi diversi:

  • il primo, pulire o distruggere quel file usando un programma progettato appositamente per questo scopo;
  • il secondo, interrompere il campo magnetico o qualsiasi altra cosa che permette la memorizzazione dei dati;
  • il terzo, distruggere fisicamente il dispositivo sul quale viene memorizzata l’informazione.

Pertanto, a meno che tu non voglia più utilizzare l’hard disk, la scheda di memoria, l’SSD, la chiavetta USB, o un qualsiasi altro dispositivo elettronico in tuo possesso, la soluzione migliore per cancellare un file è pulire o distruggere quel file mediante dei programmi ad hoc.

Conclusioni

Dunque, sebbene vengano molto spesso confusi, eliminare un file o cancellarlo sono due concetti completamente diversi. Di conseguenza, per ottenere il risultato sperato, bisogna saper scegliere di volta in volta l’operazione corretta. Arrivati comunque a questo punto dovresti aver finalmente capito che differenza c’è tra eliminare e cancellare un file.