Che cos’è il browser?

Che cos'è il browser Navigando su Internet si sente spesso parlare di browser. Ma che cos’è il browser? E come si usa un browser?

Che cos’è il browser?

In informatica, il web browser – meglio conosciuto solo come browser (si pronuncia bràuser) – è un particolare software che consente di recuperare, presentare e navigare determinate risorse sul Web, come pagine, immagini, video, canzoni o altri tipi di contenuti, identificandole attraverso un appropriato URL. In altre parole, il browser è il programma che stai utilizzando in questo momento per leggere il presente articolo.
Per consentire agli utenti fruitori del browser di navigare più facilmente verso altre risorse correlate, ogni risorsa esistente nel Web presenta, di solito, uno o più opportuni link. Sebbene i browser siano destinati principalmente all’utilizzo del Web, c’è da dire che questi possono anche essere utilizzati per altri scopi ben diversi, come accedere alle informazioni fornite dai server web su una rete locale o a vedere dei file in un file system.
Tipici esempi di browser per computer sono Google Chrome, Internet Explorer, Mozilla Firefox, Microsoft Edge, Safari, Opera, Maxthon e Vivaldi.

Come si usa un browser

Lo scopo principale di un browser è quello di recuperare un insieme di risorse consentendo poi di visualizzare determinate informazioni collegate, a loro volta, ad altre informazioni. Per fare questo l’utente in genere utilizza un indirizzo sotto forma di URL, tipo https://www.informaticapertutti.com, inserendolo nella relativa barra degli indirizzi del browser in uso. Di solito, però, il browser viene utilizzato per lo più attraverso un motore di ricerca, tipo Google (si pronuncia gùgol), che in base ad una o più parole chiave permette di restituire un certo insieme di risultati.
Per quanto riguarda l’interfaccia di un browser, questa normalmente offre una serie di funzionalità che sono sempre le stesse a prescindere dal browser impiegato. Fra queste, le funzionalità più importanti da prendere in considerazione sono soprattutto:

  • un pulsante a forma di freccia verso destra e un pulsante a forma di freccia verso sinistra, collocati di solito in alto a sinistra, che consentono di navigare rispettivamente avanti o indietro;
  • un pulsante a forma di freccia circolare, collocato di solito in alto a sinistra, che consente di aggiornare il contenuto visualizzato in quel momento;
  • un pulsante a forma di casa, collocato di solito in alto a sinistra, che consente di raggiungere la pagina iniziale del proprio browser qualora questa sia stata precedentemente impostata;
  • un pulsante a forma di puntini verticali, lineette orizzontali o di altre relative forme – collocato di solito in alto a destra – che consente di modificare le impostazioni del browser in uso;
  • un pulsante a forma di stella, collocato di solito a destra nella barra degli indirizzi, che consente di memorizzare l’indirizzo della risorsa visualizzata in quel momento aggiungendolo ad una lista di risorse preferite.

Per avere un’idea più precisa su come si usa un browser, presso questo indirizzo è possibile comunque trovare un video creato dall’Associazione Culturale Maggiolina che ne spiega meglio il funzionamento. In ogni caso, arrivati a questo punto, dovresti aver finalmente capito sia che cos’è il browser, e sia come si usa un browser qualsiasi.