I migliori software gratuiti per ricordare le password

Che si tratti di fare dell’home banking, di utilizzare il proprio social network preferito, o semplicemente di fare acquisti online, oggigiorno si è praticamente costretti a ricordare decine, se non centinaia, di password diverse. Per ricordare le password molti preferiscono quindi annotarle su un semplice foglio di carta, altri, invece, preferiscono utilizzare password troppo banali, mentre altri ancora preferiscono addirittura riutilizzare sempre la stessa password, con tutte le spiacevoli conseguenze che ne possano derivare.

Indice

I migliori software gratuiti per ricordare le password

Per ovviare a questi e ad altri problemi simili in commercio esistono dei particolari programmi, gratuiti o meno, che prendono il nome di password manager, ovvero di gestore di password. Ma a che cosa servono questi gestori di password? Servono, praticamente, a renderti la vita molto più facile e, al tempo stesso, anche molto più sicura. Questi software, infatti, permettono solitamente di:

  • creare password molto complesse, evitando così di utilizzare password troppo banali;
  • tenere in ordine, nonché cercare e trovare le diverse password;
  • scrivere, quando strettamente necessario, le password al posto tuo risparmiando prezioso tempo ed evitando così di fare in continuazione copia e incolla.

In poche parole, l’unica password che dovrai ricordarti sarà dunque solamente quella per aprire il programma stesso mentre a tutto il resto ci penserà il password manager scelto. Eccoti, pertanto, una lista dei migliori software gratuiti che consentono di ricordare le password.

LastPass

LastPass è un password manager compatibile con i browser più popolari, tra i quali Microsoft Edge, Firefox, Chrome, Opera e Safari, che si presenta sotto forma di plugin. Dopo aver creato gratuitamente il proprio account, ogni volta che inserirai una password su un determinato sito LastPass ti chiederà automaticamente di memorizzarla, cioè proprio come fa normalmente un qualunque browser solo che LastPass le proteggerà decisamente molto meglio. Quando tornerai di nuovo su un sito precedentemente visitato, sarà proprio LastPass ad inserire la password al posto tuo. Oltre alla password, LastPass all’occorrenza permette però di memorizzare anche altre informazioni, come ad esempio email, nomi, cognomi, soprannomi, indirizzi, recapiti telefonici, e così via dicendo. LastPass permette inoltre di salvare dati sensibili, permette di importare l’archivio contenente le password da altri programmi simili – come ad esempio da RoboForm –, permette di memorizzare un numero illimitato di password, e, per di più, permette anche di avvalersi della più sicura autenticazione a due fattori. A conti fatti, l’unico difetto di LastPass è che, per proteggere i propri dati, si affida unicamente a un server remoto. Tuttavia, per ovviare a questo problema, i preziosi dati verranno prima crittografati e poi decodificati sul proprio dispositivo. LastPass, oltre che con i classici sistemi operativi Windows, macOS e Linux, è compatibile anche con smartphone e tablet Android e iOS.

RoboForm

Disponibile gratuitamente anche per i browser Microsoft Edge e Google Chrome sotto forma di estensione, RoboForm è un ulteriore password manager che, tra le varie caratteristiche offerte, consente di memorizzare dati e informazioni particolarmente sensibili, consente di compilare i moduli di registrazione e di checkout con un solo clic del mouse, consente di criptare le diverse password inserite – garantendo quindi la massima sicurezza –, e naturalmente consente anche di effettuare in maniera automatica il cosiddetto login. La classica versione desktop di RoboForm archivia comunque i dati soltanto localmente, sebbene tramite GoodSync sia possibile sincronizzarli tra un computer e l’altro, mentre la versione a pagamento chiamata RoboForm Everywhere, disponibile però gratuitamente per studenti e insegnanti, permette di sincronizzare i dati anche tra smartphone, tablet, chiavette USB, ed altri dispositivi mobili. RoboForm è compatibile con i sistemi operativi Chrome OS, Windows, macOS e Linux, inclusi tutti i principali browser più diffusi oltre che con smartphone e tablet Android e iOS.

Dashlane

Dashlane è un altro gestore di password che, in aggiunta alle tipiche funzioni offerte da altri programmi simili, consente anche di cambiare automaticamente tutte le password memorizzate con un solo clic del mouse, consente di essere tra i primi a sapere se tra i siti utilizzati ce n’è qualcuno che è stato accidentalmente compromesso, consente di mettere al sicuro, oltre alle classiche password, anche altri dati sensibili – come ad esempio codici PIN, license software, password del Wi-Fi, o qualsiasi altra cosa del genere –, e per di più permette pure di scegliere se conservare questi dati localmente o se, altrimenti, sincronizzarli universalmente. La versione gratuita di Dashlane ha, tuttavia, qualche limitazione in più rispetto ad altri programmi analoghi, ad esempio l’impossibilità di memorizzare un numero illimitato di password, ma se lo si utilizza su un solo dispositivo Dashlane si rivela comunque essere un altro password manager più che valido. In aggiunta ai classici sistemi operativi Windows, macOS, Linux e Chrome OS, Dashlane è compatibile anche con smartphone e tablet Android e iOS.

KeePass

KeePass è un password manager open source che permette di conservare tutte le password inserite dentro un appropriato archivio memorizzato localmente. Per poter accedere a questo archivio, come chiave d’accesso è però possibile utilizzare anche uno specifico file oltre alla classica password. Tra le varie funzionalità offerte da KeePass c’è pure la possibilità di dividere le proprie password in comodi gruppi, di importare ed esportare la lista contenente le password in vari formati, di completare automaticamente i diversi campi richiesti, e per di più, per aumentare il livello di casualità delle password – e quindi di sicurezza delle stesse –, è possibile generare delle password anche con il semplice movimento del mouse e l’immissione manuale di caratteri speciali.
KeePass è compatibile ufficialmente con i sistemi operativi Windows, macOS e Linux, ma in maniera non ufficiale anche con smartphone e tablet Android, iOS, Windows Phone e BlackBerry.

Conclusioni

Naturalmente oltre a questi esistono anche altri gestori di password, gratuiti o a pagamento, che consentono di ricordare le password. Personalmente però credo che quelli sopracitati siano i migliori password manager gratuiti attualmente disponibili. Di conseguenza, prima di utilizzarne uno in particolare, cerca per quanto possibile di provarli tutti per capire con quale di questi ti trovi meglio, magari uno dopo l’altro.