Windows Linux o macOS: quale sistema operativo scegliere?

Windows Linux o macOS: quale sistema operativo scegliere? Dopo aver visto nel precedente articolo che cos’è il software assieme a quante e a quali tipologie di software esistono, in questo nuovo articolo andrò invece a spiegarti prima che cos’è un sistema operativo e poi quale sistema operativo scegliere tra Windows, Linux e macOS.

Che cos’è un sistema operativo?

Il sistema operativo, spesso abbreviato con i termini SO o OS, quest’ultimo dall’acronimo inglese di operating system, indica sostanzialmente il primo programma del PC che, grazie al lavoro svolto dal BIOSviene caricato in maniera del tutto automatica nella memoria RAM del computer una volta avviato un qualsiasi PC.

Avvio di Windows 7

Schermata d’avvio del sistema operativo Windows 7.

È proprio dunque grazie all’utilizzo del sistema operativo che si possono coordinare e gestire tutte le risorse hardware e software presenti su un determinato computer. Il sistema operativo si pone infatti a metà strada tra l’hardware e tutto il restante software del PC, creando una speciale interfaccia utente utilizzabile mediante la classica combinazione di mouse e tastiera.

Windows, Linux o macOS: quale sistema operativo scegliere?

Anche se di sistemi operativi per PC ne esistono davvero tanti, in sostanza quelli più comunemente utilizzati sono soltanto tre, ovvero:

  • Windows (si pronuncia uìndovs), che corrisponde al sistema operativo della Microsoft (si pronuncia màicrosoft), ed in pratica rappresenta proprio il sistema operativo più diffuso, del quale l’ultima versione disponibile nel momento in cui scrivo è Windows 10. I vantaggi principali di un sistema operativo Windows sono riconducibili al fatto che è facile sia da imparare che da usare, ma soprattutto che si tratta di un sistema operativo universalmente supportato. Utilizzando infatti un sistema operativo Windows, non ci dovrebbero mai essere problemi di compatibilità con la quasi totalità delle periferiche e dei software presenti in commercio. Gli svantaggi principali di un sistema operativo Windows sono che si tratta di un sistema operativo a pagamento, che solitamente è più soggetto ai virus informatici, a causa della sua enorme diffusione, e che per un motivo o per un altro può creare più problemi rispetto ad altri sistemi operativi esistenti;
  • Linux (si pronuncia lìnucs), che corrisponde all’erede di uno dei primi sistemi operativi mai esistiti, e l’ultima versione disponibile nel momento in cui scrivo è la 4.15.7. Di distribuzioni del sistema operativo Linux ne esistono davvero tante ma quello che le accomuna tutte sono il fatto che si tratta di un sistema operativo libero, cioè aperto, o meglio ancora gratuito, e che oltre ad offrire una vasta scelta di programmi del tutto gratuiti, risulta anche essere leggero ed adattabile ad ogni esigenza. Lo svantaggio principale di un sistema operativo Linux è invece dato dalla iniziale difficoltà nell’imparare ad usarlo, soprattutto per gli utenti alle prime armi. Proprio per questo motivo non è molto diffuso e non si trova tanto facilmente sui computer, per così dire, di “tutti i giorni”;
  • macOS, dall’acronimo inglese di macintosh operating system, che corrisponde al sistema operativo della casa produttrice Apple (si pronuncia èppol) dedicato ai computer Macintosh (si pronuncia mèchintosh), e l’ultima versione disponibile nel momento in cui scrivo è la 10.13.3. A causa della sua natura votata alla completa chiusura, macOS richiede driver e programmi sviluppati appositamente per lui. Allo stesso tempo, però, macOS permette di usare più facilmente tutti i più disparati prodotti della Apple, ha un’interfaccia decisamente più fruibile, ed inoltre è meno soggetto a virus e a potenziali problemi di stabilità. Purtroppo, però, per questo sistema operativo esistono solitamente meno programmi rispetto agli altri sistemi operativi esistenti. Tuttavia, col passare del tempo, bisogna anche dire che questa differenza si è veramente ridotta, come anche i potenziali problemi di compatibilità che potevano sorgere tra i vari sistemi operativi.

Ma quindi, quale sistema operativo scegliere? Diciamo che non esiste una risposta precisa a questa domanda poiché dipende, più che altro, dalle proprie necessità. In ogni caso, se hai iniziato ad usare da poco il computer e non vuoi incorrere in fastidiosi problemi di compatibilità, o più semplicemente non vuoi spendere molto, il mio consiglio è allora quello di scegliere l’ultima versione del sistema operativo Windows. Se invece sei un utente medio allora la scelta può ricadere anche tra Linux e macOS a seconda che tu voglia un sistema operativo completamente gratuito come il primo, che tra l’altro permette di essere provato senza neanche essere installato, ma che all’inizio risulta essere un po’ più difficile da imparare, oppure uno molto più semplice e sicuro come il secondo, ma che, purtroppo, viene venduto ad un prezzo decisamente maggiore, visto che quest’ultimo, almeno in teoria, è disponibile solamente per i costosi computer della Apple.