Come collegare i cavi del PC

Hai acquistato un computer ma non sai come si collegano i cavi per usarlo? Eccoti allora spiegato come collegare i cavi del PC.

Indice

Come collegare i cavi del PC

Collegare i cavi al computer potrebbe sembrare piuttosto complicato, specialmente per chi è alle prime armi. In realtà, invece, si tratta di un’operazione semplice e alla portata di tutti che richiede soltanto un po’ di tempo e una buona dose di pazienza. Inoltre, la quasi totalità dei PC in commercio si collegano tutti nello stesso modo, indipendentemente perciò dalla marca e/o dal modello che uno decide di acquistare.
Se hai comprato un PC che si trova ancora nella sua confezione originale, è molto probabile allora che troverai assieme anche una guida pratica che illustra come predisporre il computer all’uso mediante una serie di istruzioni passo passo. Se si tratta di un PC di seconda mano è più probabile, invece, che non troverai inclusa nessuna guida che ti aiuterà nel collegare in modo corretto i cavi del computer. In ogni caso, a prescindere se hai acquistato un computer nuovo o un computer usato, per collegare i cavi del PC basta seguire pochi e semplici passaggi. Per facilitarti un po’ il compito, eccoti comunque un’immagine che illustra le porte del PC più comuni presenti sul retro di un computer fisso:

Porte del computer

Primo passaggio: disimballaggio e predisposizione

Il primo passaggio per collegare i cavi al computer consiste nel rimuovere dalle rispettive confezioni il monitor e il case (si pronuncia chèis), togliendo qualsiasi tipo di rivestimento in plastica e/o nastro protettivo. Ti consiglio di posizionare sia il monitor che il case in un’area ben ventilata e con una buona illuminazione, lasciando possibilmente il case lontano da fonti di calore e con attorno uno spazio libero di diversi centimetri da eventuali pareti/mobili in modo tale da prevenire il surriscaldamento del computer contribuendo con una buona circolazione dell’aria.

Secondo passaggio: collega il monitor al PC

Monitor

Nel secondo passaggio bisogna collegare il monitor al PC (ovviamente, se hai acquistato un computer all-in-one, pronunciato ol-in-uan, non sarà necessario seguire questo passaggio). Per fare ciò devi innanzitutto trovare il cavo adatto identificando i connettori video e le porte video disponibili sia sul monitor che sul PC. Una volta capito qual è il cavo giusto devi poi collegare un’estremità del cavo prima nella porta dietro al monitor e poi l’altra estremità nella porta collocata nella parte posteriore del computer, tenendo a mente che la porta corretta da usare può trovarsi sia in verticale che in orizzontale. Dopodiché non ti rimane altro che collegare il cavo di alimentazione del monitor attaccando prima il connettore di alimentazione dietro al monitor stesso e poi la spina ad una presa di corrente. Per avere maggiori dettagli su come collegare il monitor al PC ti consiglio comunque di leggerti questo apposito articolo.

Terzo passaggio: collega la tastiera e il mouse al PC

Come usare la tastiera del PC ed il mouse

In questo terzo passaggio devi collegare al computer prima la tastiera e poi il mouse (si pronuncia màus). Se non l’hai già fatto, disimballa perciò la tastiera e il mouse togliendo qualsiasi tipo di rivestimento in plastica e/o nastro protettivo. Adesso controlla se utilizzano un connettore USB (che possiede una forma rettangolare) o un connettore PS/2 (che possiede una forma rotonda).
Se la tastiera e il mouse in tuo possesso utilizzano un connettore USB, basta allora collegarli sul retro del computer ad una qualsiasi porta USB, indipendentemente dal colore di quest’ultima.

Come collegare i cavi del PC

Se la tastiera e il mouse in tuo possesso utilizzano un connettore PS/2, devi invece collegarli sul retro del computer alla rispettiva porta PS/2, che è di color viola per le tastiere e di color verde per i mouse.
Se la tastiera e il mouse che hai acquistato sono wireless (si pronuncia uàirless, letteralmente senza fili), devi allora seguire la procedura indicata nelle istruzioni fornite, di solito, con il dispositivo acquistato. In generale, comunque, per collegare al PC una tastiera wireless e un mouse wireless basta prima inserire delle batterie all’interno della tastiera e del mouse, poi bisogna collegare ad una qualsiasi porta USB del computer un apposito adattatore Bluetooth che faccia da ricevitore, e infine, all’occorrenza, bisogna sincronizzare la tastiera e il mouse con i rispettivi ricevitori. Tieni presente, però, che molti computer hanno il Bluetooth integrato e che, di norma, la tastiera e il mouse sono già sincronizzati di fabbrica con il ricevitore, quindi nella maggior parte dei casi sarà sufficiente solo inserire le batterie nella tastiera e nel mouse oltre, eventualmente, a collegare l’adattatore di turno ad una porta USB del computer.

Quarto passaggio: collega gli altoparlanti e/o le cuffie al PC

Altoparlanti

Se hai degli altoparlanti stereo e/o delle cuffie, adesso devi procedere a collegarli ad una porta audio del computer tramite l’apposito connettore jack (si pronuncia gièc) oltre a collegare l’eventuale cavo di alimentazione ad una presa di corrente. Quasi tutte le porte audio hanno una forma circolare e di solito si trovano davanti e/o sul retro del case nei computer fissi o su un lato vicino alle altre porte nei computer portatili. Per distinguere ciò che si può collegare, la quasi totalità dei computer dispone di porte audio con un colore diverso:

  • gli altoparlanti o le cuffie si collegano alla porta audio di color verde lime (si pronuncia làim);
  • i microfoni si collegano alla porta audio di color rosa;
  • la porta blu è l’ingresso analogico per l’audio di linea, alla quale si possono collegare altri tipi di dispositivi.

Su alcuni computer esistono anche delle porte audio che possono assumere contemporaneamente due funzioni diverse (ad esempio, sia per il microfono che per le cuffie) e possono essere colorate pure in un altro modo (solitamente di nero). Alcuni altoparlanti, cuffie e/o microfoni possono comunque avere un connettore USB invece del solito connettore jack, in modo tale da poter essere collegati ad una qualsiasi porta USB del computer. Inoltre, tieni presente che esistono dei monitor che dispongono di altoparlanti integrati, di un microfono interno e/o di una presa per le cuffie, per cui, in questi casi, dovrai collegare il connettore jack di tuo interesse prima dietro al computer e poi alla relativa porta audio che si trova sul monitor.

Quinto passaggio: collega il modem o il router al PC

Configurare i parametri del modem router ADSL per Alice Infostrada TeleTu Tiscali o Fastweb

Se hai una connessione ad Internet e non utilizzi il Wi-Fi (si pronuncia uaifai), a questo punto puoi procedere a collegare un appropriato cavo Ethernet dalla porta Ethernet (conosciuta anche come porta LAN o RJ45) che si trova dietro al case del computer ad una delle porte Ethernet che si trovano dietro al modem o al router. Per esser certo di aver collegato il cavo in modo corretto, basta semplicemente spingere il connettore nella porta Ethernet fino a quando non hai sentito una sorta di clic (se per caso vuoi cambiare la porta scelta, assicurati di premere la linguetta posta sopra il connettore mentre togli il cavo dalla porta).

I migliori modem router Wi-Fi ADSL e fibra ottica VDSL

Se utilizzi il Wi-Fi, per collegare il PC ad Internet dovrai allora seguire una procedura più o meno complicata a seconda dei casi:

  • se hai un computer fisso o un computer portatile con il Wi-Fi già integrato, non dovrai fare niente se non assicurarti che il Wi-Fi sia già attivo (a tal proposito basta soltanto premere uno o più tasti della tastiera o un pulsante virtuale una volta avviato il sistema operativo del PC);
  • se utilizzi un computer fisso che invece non ha il Wi-Fi integrato dovrai allora aggiungerlo o collegando un adattatore USB wireless ad una qualsiasi porta USB del computer (soluzione più semplice, ma in questo caso dovrai lasciare la porta USB sempre occupata dall’adattatore), o montando una scheda di rete wireless su uno slot libero della scheda madre (soluzione più complicata, ma facendo in questo modo non occuperai alcuna porta USB del computer).

Successivamente, una volta avviato il computer, dovrai individuare il nome della tua rete wireless (conosciuto come SSID) ed inserire la password del modem o del router. Per fare ciò, se come sistema operativo utilizzi Windows 10, ti consiglio di guardare questo video su YouTube (si pronuncia iùtub) mentre, se come sistema operativo utilizzi macOS, ti consiglio invece di dare un’occhiata a questa pagina.

Sesto passaggio: collega l’alimentazione al PC

A questo punto non ti rimane altro che collegare l’alimentazione al PC. Per fare questo basta collegare prima l’estremità del cavo con il connettore di alimentazione del PC alla presa di alimentazione dietro l’alimentatore del computer (che a seconda dei casi può essere collocato nella parte superiore o inferiore nel retro del case) e poi l’altra estremità del cavo con la spina ad una presa di corrente (utilizzando eventualmente un adattatore).
Se lo desideri, puoi collegare l’alimentazione del PC ad una multipresa (chiamata a volte pure ciabatta) o, ancora meglio, ad un gruppo di continuità (che funge da protezione contro le sovratensioni fornendo anche un’alimentazione di emergenza nel caso in cui se ne dovesse andare via la corrente elettrica), ma in questo modo la procedura da seguire sarà un po’ più complicata.

Settimo passaggio (opzionale): collega le altre periferiche

Se disponi di una stampante, di uno scanner, di una webcam (si pronuncia uebcàm) o di una qualsiasi altra periferica, a questo punto puoi procedere a collegarla ad una porta USB del computer, indipendentemente dal colore di quest’ultima. La maggior parte di queste periferiche sono plug and play (si pronuncia plag en plèi, talvolta scritto plug & play, in italiano collega e usa), cioè possono essere usate senza conoscere o mettere in atto una specifica procedura di installazione o configurazione permettendo così di essere riconosciute dal computer non appena saranno collegate ed alimentate. Esistono comunque altre periferiche che non dispongono di un connettore USB o che, prima di poter iniziare ad utilizzarle, necessitano di installare un software e/o un driver specifico, quindi, in questi casi, sarebbe preferibile seguire le istruzioni fornite normalmente con il dispositivo scelto. Ad ogni modo ricorda che le periferiche sono opzionali ed è possibile aggiungerle in qualsiasi momento, perciò non è indispensabile farlo per forza durante la configurazione iniziale del PC.

Una volta seguiti tutti questi passaggi non ti rimane altro che accendere il monitor premendo l’apposito tasto (collocato, di solito, o in basso a destra sulla cornice anteriore del monitor, o sul retro del monitor stesso), accendere le altre eventuali periferiche, e infine accendere il PC. Se hai collegato i cavi in modo corretto, il computer dovrebbe emettere un breve suono, dopodiché verrà caricato il sistema operativo del PC.

Come collegare i cavi del computer portatile

Se hai acquistato un computer portatile non dovresti avere alcun problema nell’avviarlo per la prima volta (l’unica accortezza da osservare quando si usa un notebook per la prima volta, è solo quella di caricare correttamente la batteria). Tutto ciò che occorre, infatti, è collegare prima un’estremità del cavo di alimentazione all’alimentatore esterno, poi collegare la spina ad una presa di corrente, e infine collegare il connettore jack (si pronuncia gièc) alla presa di alimentazione sul PC che ha, solitamente, la forma di una piccola porta rotonda/rettangolare. Successivamente basta premere il pulsante di accensione (collocato in genere sotto il coperchio dello schermo) in modo tale da avviare il sistema operativo del computer.
Se vuoi comunque collegare delle periferiche al notebook, come ad esempio degli altoparlanti esterni o un mouse (si pronuncia màus), tieni presente che i computer portatili e i computer fissi utilizzano quasi sempre le medesime porte, quindi basterà seguire gli stessi passaggi precedentemente illustrati.

Arrivati dunque a questo punto dovresti aver finalmente capito come collegare i cavi del PC.