Come proteggere i propri dati personali?

Come proteggere i propri dati personali? Oramai, sempre più spesso, capita di ascoltare delle notizie inerenti il furto di dati personali ad opera di qualche hacker malintenzionato che li ha trafugati con il solo scopo di renderli poi pubblici. Tuttavia, se pensi che questo problema sia una cosa che riguardi soltanto i personaggi famosi, allora sappi che ti stai sbagliando di grosso, infatti, anche i tuoi dati personali sono altrettanto preziosi. Ecco pertanto un semplice articolo che, tramite qualche pratico consiglio, ti illustrerà immediatamente come proteggere i propri dati personali.

Come proteggere i propri dati personali?

Affinché i tuoi video, le tue immagini, la tua musica, i tuoi documenti, e in generale, tutti i tuoi preziosi dati personali, continuino ad essere esclusivamente di tua proprietà, non dovrai fare altro che seguire alcune semplici regole:

Utilizza una password sicura

Il primo errore che permette a persone malintenzionate di appropriarsi dei dati personali altrui riguarda la scarsa sicurezza della password che generalmente viene scelta per accedere ai numerosi servizi online. La password che si utilizza in questi casi non può avere infatti la stessa semplicità di quella che eventualmente si utilizza per accedere al proprio computer. Di conseguenza, seguendo questi semplici consigli, e magari utilizzando uno di questi pratici software, riuscirai immediatamente a creare una password sicura e, al tempo stesso, anche facile da ricordare.
Se tuttavia a casa hai un computer che viene utilizzato contemporaneamente da più persone, allora sappi che dovresti anche creare un’apposita password per ciascun account utente presente su quel PC, in maniera tale che ogni account utente possa accedere solamente alla rispettiva area privata; allo stesso tempo, dovresti però pure attribuire i privilegi di amministratore del sistema esclusivamente ad un solo account utente presente sempre su quel PC, altrimenti, anche gli altri account amministrativi non avranno alcun limite di accesso ai file e alle impostazioni appartenenti a quel computer.

Utilizza la crittografia

Ogni volta che ti connetti ad una qualunque rete pubblica o privata, i tuoi preziosi file personali sono automaticamente esposti a potenziali pericoli. In questi casi, dunque, la prima cosa da fare è accertarsi che tutti i computer connessi a queste reti abbiano un antivirus, un firewall, un antispyware, e tutti aggiornamenti necessari installati, proprio come illustrato nel precedente articolo. Tuttavia, se la rete alla quale solitamente ti connetti si tratta di una rete senza fili, cioè di una rete wireless, allora sarebbe anche il caso di utilizzare una chiave di sicurezza il più possibile sicura. A tal proposito, presso questo indirizzo puoi comunque trovare altri utili consigli. Inoltre, se desideri crittografare i tuoi preziosi dati personali, e renderli perciò inaccessibili ad eventuali pirati informatici, allora potresti anche provare ad utilizzare degli appositi strumenti di protezione come, ad esempio, BitLocker o uno di questi altri strumenti, se utilizzi uno dei tanti sistemi operativi Windows, FileVault, se utilizzi un sistema operativo macOS, o, ad esempio, GPG, se utilizzi una delle tante distribuzioni di Linux. Se casomai invece utilizzassi uno smartphone e/o un tablet Android, potresti anche provare a seguire questi ulteriori consigli.

Utilizza il cloud

Tenere tutti i tuoi pregiati dati personali unicamente sul tuo computer, sulla tua chiavetta USB o sul tuo smartphone o tablet, potrebbe essere davvero un grave errore. Perdere o farsi illecitamente sottrarre questi comuni dispositivi non è difficile, anzi sono cose che purtroppo capitano molto spesso. Salvando tutti o parte dei tuoi preziosi dati personali su un pratico servizio di cloud storage, come ad esempio uno di quelli presenti presso questo indirizzo, non solo potrai stare più tranquillo sotto questo punto di vista, ma potrai pure accedere ai tuoi dati personali non appena avrai a disposizione una qualunque connessione ad Internet, quindi anche quando non ti troverai fisicamente a casa o sul posto di lavoro.

Fai dei periodici backup

Per proteggere i propri dati personali, non basta solamente seguire i sopracitati consigli. Per scongiurare il maggior numero di potenziali pericoli, un’altra buona abitudine che dovresti imparare a prendere è quella di eseguire periodicamente delle copie di backup. A tal proposito, qui puoi trovare alcuni semplici consigli su come farne una col tuo PC, col tuo smartphone o col tuo tablet. In questo modo, se accadrà qualcosa ai tuoi preziosi dati originali, avrai immediatamente la possibilità di recuperarli senza per questo affrontare alcuna spiacevole conseguenza.

Qualche consiglio per i genitori

Se ai tuoi figli piace passare molto tempo sui social network, allora sappi che le foto e i video da loro condivisi potrebbero anche essere intercettati da spregiudicati pedofili, o comunque da persone poco raccomandabili, che sfruttando l’anonimato offerto dalla Rete, potrebbero per davvero riuscire ad entrare in contatto diretto con loro. In questi casi, oltre a raccomandare ai tuoi figli di non accettare caramelle dagli sconosciuti, dovresti anche fargli capire che una volta pubblicato qualcosa su Internet è poi molto difficile, se non addirittura impossibile, cancellarla del tutto. In questi casi, comunque, un’altra valida soluzione, potrebbe anche essere quella di utilizzare i pratici strumenti messi a disposizione dai servizi di cloud storage. Attraverso questi semplici strumenti, potrai infatti condividere qualsiasi tipologia di file sia in maniera pubblica, ad esempio facendolo postare direttamente su Facebook, sia in maniera del tutto privata, ovvero, grazie a particolari autorizzazioni, solamente con quelle persone che si conoscono realmente. In questo modo le foto e i video condivisi dai tuoi figli non potranno più circolare liberalmente sulla Rete ma saranno esclusivamente sempre sotto il tuo diretto controllo.

Privacy Policy